Giornata della Parola

Epifania del Signore
4 Gennaio 2023
Restauro Volto Santo
19 Gennaio 2023

Suggerimenti Liturgia Domenica della Parola 2023

Il 22 gennaio 2023, III domenica del tempo ordinario, è la giornata della Parola. Il Pontefice istituì questa giornata con la lettera apostolica Aperuit Illis del 30 Settembre 2019. In questa lettera ha istituito questa giornata perché “Dedicare in modo particolare una domenica dell’Anno liturgico alla Parola di Dio consente, anzitutto, di far rivivere alla Chiesa il gesto del Risorto che apre anche per noi il tesoro della sua Parola perché possiamo essere nel mondo annunciatori di questa inesauribile ricchezza” (Aperuit Illis n.2) La lettera rivolge un invito alle comunità “È bene, pertanto, che non venga mai a mancare nella vita del nostro popolo questo rapporto decisivo con la Parola viva che il Signore non si stanca mai di rivolgere alla sua Sposa, perché possa crescere nell’amore e nella testimonianza di fede“. Nella giornata di quest’anno, per la celebrazione del Pontefice il 22 gennaio alle ore 9,30, è stato scelto come riferimento la frase “quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunciamo anche a voi, perché anche voi siate in comunione con noi” (1GV 1,3), un invito esplicito ad essere testimoni della nostra fede attraverso la Parola. Ecco che la Parola di Dio diviene il fondamento della nostra comunione, del nostro essere comunità.


La lettera apostolica Aperti Illis invita ogni comunità ad essere anima della riflessione sulla Parola e dice “La Bibbia non può essere solo patrimonio di alcuni e tanto meno una raccolta di libri per pochi privilegiati. Essa appartiene, anzitutto, al popolo convocato per ascoltarla e riconoscersi in quella Parola”. Per questo va posta una particolare cura affinché la Parola di Dio sia “utile per insegnare, convincere, correggere ed educare nella giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona” (2Tm 3,16-17) e sia la guida per la nostra vita “Mentre diceva questo, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: “Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!”. Ma egli disse: “Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!””. (Lc 11,27-29).

Per questo ogni parrocchia è invitata, come anche la Congregazione del Culto richiama, almeno a porre in evidenza, nella liturgia della domenica, la Parola. Per questo l’ufficio liturgico ha predisposto un documento, allegato a questa lettera, con alcuni piccoli segni per animare la liturgia mettendo il evidenza la mensa della Parola.


Il Centro Biblico Diocesano

Comments are closed.