Servizio per la promozione del sostegno economico della Chiesa

Via della Rosa, 40 – 55100 LUCCA
Tel 0583.467327 – Fax 0583.952701

Presidente
don Mario Tolomei (nom. 5. 4. 2006)

Vice Presidente
Rag. Alva Bertuccelli

Consiglio di amministrazione

Membri eletti dal Consiglio Presbiterale
Mons. Mauro Viani, don Giuliano Salotti, don Mario Tolomei

Membri nominati dall’Arcivescovo
don Americo Marsili, sig. Giovanni Berti, avv. Luigi Carpaneto, geom. Elio Lencioni, dott. Giuliano Palla, rag. Alva Bertuccelli

L’Istituto segue i giorni di apertura della Curia Arcivescovile.

SERVIZIO DIOCESANO
PER LA PROMOZIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA

198. Il Servizio diocesano per la promozione del sostegno economico alla Chiesa è una struttura di supporto operativo ed esecutivo per le iniziative orientate alla promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica.

199. I criteri di riferimento e le modalità utilizzate dal Servizio per l’azione di sensibilizzazione sono contenute nel documento Sovvenire alle necessità della Chiesa. Corresponsabilità e partecipazione dei fedeli (CEI, novembre

1988), nel quale si chiamano tutti i battezzati a una partecipazione più di- retta e corresponsabile nell’amministrazione delle risorse materiali, in vista del raggiungimento delle finalità spirituali della Chiesa.

200. Responsabile del Servizio è l’Incaricato diocesano per il Sovvenire, nominato dall’Arcivescovo per un quinquennio tra i laici o i chierici esperti in materia. Il mandato è rinnovabile una sola volta.

201. L’Incaricato diocesano si avvale della collaborazione degli Incaricati per il Sovvenire delle Comunità parrocchiali, designati dai rispettivi Parroci moderatori.

202. Al Servizio compete:

  1. a)  presentare ai fedeli e all’opinione pubblica la questione del soste- gno economico della Chiesa in tutta la sua ampiezza, evidenziando in particolare le molteplici iniziative realizzate con i fondi ricevuti;

  2. b)  informare e sensibilizzare la popolazione utilizzando sussidi, com- petenze tecniche e strutture di comunicazione sociale, tenendo sempre presente lo scopo formativo dell’azione di promozione;

  3. c)  animare nei territori la Giornata nazionale di promozione e sensibi-

lizzazione alla firma dell’otto per mille e la Giornata nazionale of-

ferte per il sostentamento dei sacerdoti;

  1. d)  curare la formazione dei membri dei Consigli parrocchiali per gli

    affari economici in materia di promozione del Sovvenire;

  2. e)  tenere i contatti con il coordinamento regionale e i competenti Uf-

    fici della CEI, partecipando alle iniziative da essi proposte.

203. Per il conseguimento di tali obiettivi, il Servizio può disporre della ci- fra obbligatoriamente da destinare a tale finalità nell’ambito del contributo otto per mille per finalità di culto e pastorale.