Istituto Superiore di Scienze Religiose

ISTITUTO SUPERIORE DI SCIENZE RELIGIOSE DELLA TOSCANA “SANTA CATERINA DA SIENA”

( dal regolamento della Curia del 25 Marzo 2021)

  1. L’Istituto superiore di scienze religiose della Toscana (ISSR), è il frutto dell’impegno comune delle diocesi toscane per la ricerca e la forma- zione teologica, in particolare dei laici e dei religiosi, uomini e donne, in vista di una sempre più profonda intelligenza pastorale della missione delle chiese locali nei contesti complessi della post-modernità e di una rigorosa formazione scientifica degli operatori pastorali e degli insegnanti di religione cattolica. L’ISSR è, di fatto, continuazione degli Istituti superiori di scienze religiose delle diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Firenze, Pisa, Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino da cui deriva e che mettono a disposizione, di questa nuova realtà, le loro sedi, biblioteche e strutture didatti- che.
  2. L’ISSR, promosso dalla Conferenza episcopale della Regione Tosca- na, è un’istituzione accademica ecclesiastica eretta ai sensi del can. 821 CJC dalla Congregazione per l’educazione cattolica (CEC). È collegato alla Facoltà teologica dell’Italia centrale. L’ISSR, oltre che dai contributi degli studenti, è sostenuto dal punto di vista economico e di personale docente e non docente da tutte le Diocesi della Regione ecclesiastica Toscana.
  3. L’ISSR ha sede in Firenze, viale Ludovico Ariosto n. 13. Al fine di non limitare la possibilità di formazione accademica a chi risieda in luoghi distanti dalla sede, l’ISSR si articola in tre poli formativi accademici, ubicati rispettivamente in Arezzo, Siena e Pisa. Nella sede centrale e nei poli formativi accademici può essere attivata la formazione sincrona a distanza (FAD). La FAD è organizzata secondo quanto previsto dalle Norme sulla formazione sincrona a distanza emanate dalla CEC in data 14 settembre 2015. In base all’articolo 13 della Nota sulla FAD l’attivazione della FAD è concessa previa verifica delle condizioni previste da parte del Comitato per gli studi superiori di teologia e di scienze religiose della CEI.
  4. L’ISSR è al servizio della vita ecclesiale, avendo come fine costitutivo ed essenziale la formazione alle scienze religiose di operatori qualificati della vita ecclesiale e pastorale, con particolare attenzione al versante dell’evangelizzazione, dell’inculturazione della fede, dell’insegnamento della religione cattolica, della ricerca teologica, del dialogo interculturale, dell’animazione cristiana della società, nell’ambito della missione propria della Chiesa.
  5. L’ISSR persegue i suoi fini attraverso la promozione del livello acca- demico-scientifico della formazione, svolta nella convinta adesione alla tradizione e al Magistero della Chiesa. Tali finalità saranno perseguite at- traverso accurati corsi, seminari di ricerca, convegni, pubblicazioni, attività volte all’approfondimento dei contenuti della dottrina cattolica, delle discipline filosofiche e teologiche e delle conoscenze concernenti l’uomo nella molteplicità dei suoi aspetti.
  6. L’ISSR è retto dall’Istruzione sugli Istituti superiori di scienze religiose della CEC del 28 giugno 2008, dalla Nota di ricezione dell’Istruzione della CEI, dalla Nota applicativa concernente i docenti stabili degli ISSR della CEI del 29 luglio 2014, dal presente Statuto.
  7. Per quanto non riportato nel presente Regolamento si fa riferimento allo Statuto dell’ISSR approvato il 10 settembre 2018 e al Regolamento approvato l’11 marzo 2019.

Sito: http://www.issrtoscana.itI