CONDIVIDO
AGISCO
DONO

Come fiori tra le macerie

ricostruzione: giovani, lavoro, nonviolenza

Dallo scoppio della guerra in Siria, Caritas Italiana si è mossa per contrastare la crisi con alcuni progetti che sostengono l’attività di Caritas Siria sia nella risposta all’emergenza che nella difficile azione di ricostruzione. L’Arcidiocesi di Lucca, attraverso Caritas, ha scelto di sostenere proprio uno di questi progetti. Come fiori tra le macerie prevede l’avvio di alcuni laboratori di recupero del patrimonio artistico, in particolare quello dei mosaici, da sempre vanto della cultura siriana. I laboratori sono gestiti direttamente da Caritas Siria, sono dislocati in varie zone del paese e rappresentano il germoglio di vere e proprie esperienze di cooperazione, che possono potenzialmente avere un ruolo chiave nella fase di ricostruzione dopo la guerra. Il lavoro viene affidato a giovani di etnie e confessioni religiose diverse. Viene in questo modo favorita la nascita di percorsi di nonviolenza, integrazione e formazione professionale.
Caritas diocesana si impegna dunque realizzando iniziative di sensibilizzazione e azioni di raccolta fondi in favore di questo progetto, coordinandosi in questo con Caritas Italiana.

6

esperienze avviate

sedi

indirizzo

2 Piazzale Arrigoni Lucca Toscana 55100

coordinate

Vai alla mappa

Siria

referenti

Emanuele Mancino

telefono