CONDIVIDO
AGISCO
DONO

Il volontariato a sostegno dell'inclusione sociale

Una rete per ripartire riacquisendo autonomia

Caritas diocesana coordina un Tavolo del volontariato che offre ai destinatari di Reddito di Cittadinanza un aiuto nei percorsi di inserimento sociale e lavorativo. Il Tavolo è composto da 27 associazioni della Piana di Lucca e la sua costituzione è stata sollecitata dalla stessa Caritas.
Il Tavolo del volontariato è attivato quando una famiglia beneficiaria della misura è chiamata a co-progettare un piano per riacquisire autonomia e stabilità: da questo lavoro nasce il patto di inclusione sociale, che impegna la famiglia a riattivarsi attraverso percorsi di inserimento.
Il coinvolgimento della famiglia è curato dai Servizi Sociali, che convocano equipe multidisciplinari alle quali partecipano anche i volontari di associazioni del Tavolo coordinato da Caritas. Lo scopo è l’elaborazione di un progetto che sostenga il nucleo familiare nell’inserimento sociale con il supporto dei servizi territoriali e del volontariato.
Le associazioni di volontariato accompagnano i vari componenti della famiglia a realizzare le azioni stabilite nel progetto, offendo inoltre un supporto attraverso iniziative rivolte ai minori (sostegno educativo, percorsi di educazione musicale e attività sportive) o servizi di risposta a situazioni di emergenza (pacco viveri, pagamento delle utenze, etc.).
Questa collaborazione tra enti del Terzo Settore e istituzioni è nata per la realizzazione dei patti di inclusione sociale previsti dapprima dal SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva), poi dal  ReI (Reddito di Inclusione) e oggi confermati per il Reddito di Cittadinanza (Decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019 convertito con modificazioni dalla Legge n. 26 del marzo 2019).

27

associazioni coinvolte

sedi

indirizzo

2 Piazzale Mons. Giulio Arrigoni Lucca Toscana 55100

coordinate

Vai alla mappa

Reddito di Cittadinanza

referenti

Maurizia Guerrini

telefono

0583430938