Movimento ecclesiale impegno culturale (MEIC)

Presidente: Dott. PIERFRANCESCO SESTO RUBINO 334/6134135 bruni.maria@libero.it


Il MEIC ha alle spalle una lunga e qualificata storia, cominciata nel 1932-33 con il nome di Movimento laureati di Azione Cattolica e continuata/rinnovata con l'attuale denominazione dal 1980: si tratta di una parte importante della storia spirituale, culturale e civile del nostro Paese. Per usare le parole di Giovanni Paolo II, il MEIC intende essere "l'avanguardia missionaria per il mondo della cultura e delle professioni all'interno della grande famiglia dell'Azione Cattolica Italiana". Oggi gli ambiti di impegno prevalenti nel Movimento per formare credenti che operino da cristiani in una società pluralista, soprattutto nel mondo della cultura, e collaborino alla missione evangelizzatrice della Chiesa, sono la riflessione sul Concilio e sulla sua attualizzazione teologico-pastorale; la crescita della democrazia, nello spirito della Costituzione e del Codice di Camaldoli (rivisitato ed attualizzato mediante il “Progetto Camaldoli”); Il processo di integrazione europea; Il senso attuale delle professioni. Il filo unificante che lega insieme questi interessi è il legame tra fede, cultura e mondo che cambia: c’'è un contenuto essenziale della fede che sfugge al cambiamento, ma la sua comprensione nella coscienza credente passa attraverso la cultura, in quanto Il credente crede a partire da una cultura, in cui nasce e con cui interagisce. Sta qui il fondamento logico e teologico del dialogo interculturale, ecumenico e interreligioso: la mia identità si costruisce insieme all'identità dell'altro. Nell'odierno villaggio globale, ciò comporta un dialogo a tutto campo, sulle preoccupazioni e le speranze della contemporaneità. Attraverso le Settimane teologiche estive, i congressi e la rivista “Coscienza” il Movimento offre sentieri di risposta e di speranza per favorire l’integrazione tra fede, cultura e mondo che cambia, contribuendo alla formazione di cristiani laici maturi capaci di spendersi con spirito di responsabilità e servizio nella città dell’uomo e di sviluppare le loro risorse umane per il bene comune del Paese. Nell' Arcidiocesi di Lucca è presente dal 2007 con un gruppo a Lucca.

SITO NAZIONALE: www.meic.net